mercoledì 25 novembre 2015

Ho un sito!

Oltre ad aver rinnovato la veste grafica di questo blog, finalmente mi sono fatta un piccolo sito. L'indirizzo è www.raffaellabolaffio.com 

sabato 19 settembre 2015

Mi sono iscritta all'Associazione Autori di Immagini

Finalmente mi sono decisa e mi sono iscritta all'Associazione Autori di Immagini come socia professionista. A questo link trovate il mio spazio sul sito dell'associazione: Raffaella Bolaffio.

martedì 1 settembre 2015

Il treno che non partiva

E' in arrivo nelle librerie (e in perfetto orario) Il treno che non partiva, testo del grande Roberto Piumini con le mie illustrazioni per Emme Edizioni. Il libro appartiene alla collana Tre passi.
Questa volta ho disegnato: ruote, vagoni, viaggiatori arrabbiati, locomotive, fischietti, fumo, carbone, vecchine sagge, stazioni, pensiline, binari etc etc...

sabato 11 luglio 2015

Il principe e la principessa

Ecco un nuovo piccolo libro illustrato da me, si tratta de Il principe e la principessa, la fiaba dei fratelli Grimm, raccontata qui da Stefano Bordiglioni, che narra la storia di un principe un po' addormentato e della sua amata che lo salvò. Il libro è pubblicato da Edizioni EL nella collana Una fiaba in tasca.

giovedì 11 giugno 2015

Il mal di gola del coccodrillo

Quando a casa arriva il pacchetto con le copie di un nuovo libro è sempre un piacere, e la soddisfazione è doppia quando di quel libro sono sia autrice che illustratrice. E' il caso di Il mal di gola del coccodrillo, edito da Emme Edizioni nella collana Leggere è Giocare, fresco di stampa e appena uscito in libreria.

venerdì 8 maggio 2015

Architecture of Chaos - nuovo video su youtube


"La prima pagina dell'orario ferroviario mostra come le città siano disposte a caso sul territorio. Queste città sono collegate tra loro da linee nere che rappresentano la linea ferroviaria. Il biglietto del treno lo sistemiamo nel taschino della giacca e la valigia sulla mensola apposita. Ecco fatto.
Possiamo adesso pensare a questa rete di segni che collega i punti delle città. Immaginiamo un territorio piatto come un foglio di carta, anzi prendiamo addirittura un foglio di carta e, con un pennarello nero a punta tonda e grossa, segnamo dei punti a caso sul foglio, facendo saltellare il pennarello tenuto in verticale.
Non è necessario mettere i nomi di città a questi punti sparsi a caso sul foglio, vediamoli come punti di riferimento sui quali e con i quali stabiliremo delle relazioni, dei rapporti formali, dei collegamenti, dei raggruppamenti, con delle linee rette o con dei puntini messi in fila o che so io. Il gioco consiste nell'inventare tanti modi diversi per collegare, unire, raggruppare questi punti." (da Viaggio nella Fantasia, Bruno Munari, Corraini Editore)


Il mio nuovo video su YouTube parte da questo gioco, dall'idea che la regola e il caso siano elementi complementari e fondamentali tanto nell'arte quanto nella vita.

martedì 14 aprile 2015

Il fagiolo col singhiozzo

E' appena uscito in libreria Il fagiolo col singhiozzo, testo di Francesca Lazzarato e illustrazioni mie per la collana Tre Passi delle Emme Edizioni. Ho disegnato bastoncini di legno, fiammelle, fagioli, vecchine, cani, gatti, focolari e una piccola casa in mezzo a grandi palazzi in una città che ricorda tanto Trieste, la mia città natale, dove ho ambientato il tutto. E tutto questo in sole 40 pagine!

martedì 7 aprile 2015

Il Giardino dei Colori - Mostra di illustrazione per l'infanzia a Codroipo

Dal 9 aprile al 14 giugno parteciperò come illustratrice a "Il Giardino dei Colori" - appuntamento con l'illustrazione per l'infanzia, a Codroipo. Saranno in mostra le illustrazioni originali del Pinocchio di Leonardo Mattioli e di molti illustratori ed artisti del Friuli Venezia Giulia, tra cui io. La mostra si dividerà tra la Biblioteca Civica di Codroipo Don Gilberto Pressacco e lo spazio espositivo dello splendido Museo delle Carrozze di S. Martino di Codroipo e verrà inaugurata il 9 aprile alle 18.30 proprio in quest'ultima sede, e presentata dal prof. Livio Sossi che ne è il direttore artistico. 

Partecipare ad una mostra così importante in una sede così bella è proprio una grande soddisfazione e spero sia anche un'occasione per molti di conoscere il Museo delle Carrozze, un piccolo gioiello poco conosciuto e poco frequentato dai turisti, attirati maggiormente dalla vicina Villa Manin, ma che merita assolutamente una visita.

venerdì 27 febbraio 2015

Baby ciuccia il dito

In questi giorni ho finito le illustrazioni di "Baby ciuccia il dito" per Secop Edizioni, il primo di una serie di libri con protagonista Baby, un piccolo grande orso. Il libro uscirà in occasione della Fiera del libro per Ragazzi di Bologna che si terrà dal 30 marzo al 2 aprile 2015. L'autrice dei testi, nonché "mamma" di Baby, è Francesca Gallo con la quale sono stata felice di collaborare.

giovedì 8 gennaio 2015

Je suis Charlie

Dopo l'attentato di ieri alla redazione del giornale satirico francese Charlie Hebdo ho visto molte matite alzate, non in segno di resa bensì di resistenza contro una violenza assurda, contro la follia e l'estremismo. Alzo anch'io la mia matita.

"... In quel viso devastato dall'odio per la filosofia, ho visto per la prima volta il ritratto dell'Anticristo, che non viene dalla tribù di Giuda come vogliono i suoi annunciatori, né da un paese lontano. L'Anticristo può nascere dalla stessa pietà, dall'eccessivo amor di Dio o della verità, come l'eretico nasce dal santo e l'indemoniato dal veggente. Temi, Adso, i profeti e coloro disposti a morire per la verità, che di solito fan morire moltissimi con loro, spesso prima di loro, talvolta al posto loro. Jorge ha compiuto un'opera diabolica perché amava in modo così lubrico la sua verità da osare tutto pur di distruggere la menzogna. Jorge temeva il secondo libro di Aristotele perché esso forse insegnava davvero a deformare il volto di ogni verità, affinché non diventassimo schiavi dei nostri fantasmi. Forse il compito di chi ama gli uomini è di far ridere della verità, far ridere la verità, perché l'unica verità è imparare a liberarci dalla passione per la verità." (da Il Nome della Rosa - Umberto Eco)